Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
NUOVO NUMERO DI TELEFONO FEDERALE +39 06 3609331
images/media/k2/items/cache/medium/7aa3cdbe521e8339c01d4c47e738f898_L.jpg
Ultim'ora

Per i bambini fino a 6 anni certificato non obbligatorio

«Non sono sottoposti ad obbligo di certificazione medica, per l’esercizio dell’attività sportiva in età prescolare, i bambini di età compresa tra 0 e 6 anni, ad eccezione dei casi specifici indicati dal pediatra» - è questo il cuore del decreto legge firmato dai ministri della Salute e dello Sport, Beatrice Lorenzin e Luca Lotti che modifica radicalmente, l’accesso dei più piccoli al mondo dello sport. La notizia è stata accolta con entusiasmo negli ambienti sportivi perché “avvicina” e semplifica i bimbi all’attività motoria.


«Come uomo di sport e come presidente della FIDS non posso che esprimere la mia soddisfazione per l’approvazione di una norma che pone al centro della sua azione sociale la salute dei più piccoli e il loro immediato accesso al mondo sportivo - è quanto ha dichiarato Michele Barbone, presidente della FIDS.


«Per la nostra Federazione – ha concluso Barbone -  si tratta di una novità molto importante in quanto consentirà ai nostri piccolissimi “atleti” o ai semplici appassionati, di entrare nel mondo della danza e delle sue discipline con maggiore semplicità. Favorire lo sport e favorirne l’inserimento di giovani e giovanissimi si inserisce perfettamente nella logica sociale e aggregativa alla base della FIDS».