Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/media/k2/items/cache/medium/1371abab3c4aabc3692f4afcfda574f7_L.jpg
Area Sport

Parigi 2024: la Break Dance alle Olimpiadi dei Grandi

La Break Dance entra a pieno titolo nell’Olimpo dei Giochi. La notizia era nell’aria da tempo, poi gli organizzatori di Parigi 2024 hanno spinto sull’acceleratore, e adesso la Break Dance si candida a diventare a tutti gli effetti sport Olimpico. Il suo debutto dovrebbe avvenire a Parigi nei Giochi del 2024  e l’Italia sarà presente con gli atleti Azzurri della FIDS (Federazione Italiana Danza Sportiva). 

Ricapitolando, la richiesta di ammettere la Break ai Giochi Olimpici è arrivata direttamente da Parigi che, in qualità di Paese organizzatore, ha espressamente chiesto al CIO di inserire la Urban Dance nata nel Bronx negli anni '70 fra le nuove discipline.

Per l’Italia della danza sportiva l’ingresso della Break nell’Olimpo dei Giochi dei “Grandi” rappresenterebbe un traguardo storico che premierebbe il lungo percorso che in questi ultimi anni è stato puntualmente battuto dal presidente FIDS, Michele Barbone, e dal Consiglio Nazionale Federale. Lo sforzo della Federazione ha premiato l’Italia della danza sportiva e il CONI con una storica, prima e meritatissima medaglia d’argento vinta alle Youth Olympic Games di Buenos Aires 2018 dall’Azzurra Alessandra Cortesia.   

«Oggi per la FIDS è un giorno storico – ha dichiarato il presidente della FIDS, Michele Barbone – giacché quando divenni presidente federale il mio obiettivo condiviso appieno dal Consiglio federale fu di dare alla danza sportiva una nuova autorevolezza, una nuova credibilità, una riconoscibilità di sport internazionale fatto di valori, di sacrifici e di grandi atleti. Il sogno oggi si realizza e si concretizza. Sapere che la break dance e i nostri atleti dopo le Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires potrebbero essere a Parigi 2024 per rappresentare l’Italia - ha concluso Barbone - non può che rendermi orgoglioso del lavoro e degli sforzi fatti in questi anni».

 

Rassegna stampa

Gazzetta dello Sport del 15 febbraio

Repubblica.it del 21 febbraio

Agenzia Ansa del 21 febbraio

Gazzetta dello Sport del 22 febbraio