NUOVO NUMERO DI TELEFONO FEDERALE +39 06 3609331
images/media/k2/items/cache/medium/f585186e84a63498921b17587e9e17f9_L.jpg
La Federazione

Campionato del Mondo IDO Latin Style, Latino Show e Synchro Dancing - Atene,1/3 dicembre 2022

Requisiti di partecipazione:
- essere regolarmente tesserati alla FIDS in una classe agonistica (B/A/U);
- aver partecipato ai Campionati Italiani FIDS della stagione in corso;
- rinnovare od effettuare il tesseramento internazionale IDO attraverso la piattaforma MYFIDS nell’area riservata della ASD affiliata.

Per LATIN STYLE solo e duo la partecipazione è OPEN, quindi, nel rispetto dei requisiti sopra riportati non vi è un numero limite di partecipanti per nazione.

Per SYNCHRO DANCING duo (ATTENZIONE: il synchro dancing duo internazionale fa riferimento al Duo Freestyle con musica prestabilita) la partecipazione è OPEN, quindi, nel rispetto dei requisiti sopra riportati non vi è un numero limite di partecipanti per nazione.

Per LATINO SHOW solo e duo possono partecipare 3 unità competitive per ogni categoria e tipologia. Hanno diritto di partecipazione anche i detentori dell’ultimo titolo mondiale assegnato.

Per i PICCOLI GRUPPI (GROUPS) e GRUPPI DANZA (FORMATIONS) possono partecipare 5 unità competitive per ogni categoria e tipologia (hanno inoltre diritto di partecipazione i detentori dell’ultimo titolo mondiale assegnato).

Per il LATIN STYLE internazionale si fa riferimento al SYNCHRO LATIN, mentre per il SYNCHRO DANCING si fa riferimento al SYNCHRO FREESTYLE.

Termine ultimo per inviare adesioni a officeido@fids.it è lunedì 24 ottobre. 

Per maggior chiarezza si ricordano alcuni articoli del Regolamento dell’Attività Sportiva Federale a proposito delle competizioni internazionali.

6.1.3. Tessera internazionale
La tessera WDSF/IDO/WRRC, seppur regolarmente attivata o rinnovata, è da intendersi valida solamente in costanza di regolare tesseramento FIDS per la stagione sportiva.

31.2.2. Partecipazione di atleti tesserati a competizioni internazionali
Gli atleti tesserati nelle classi B, A, AS e PD (e relative sottoclassi) possono partecipare a competizioni internazionali nella disciplina in cui sono tesserati.
Nelle competizioni in cui sia prevista l’iscrizione attraverso la Federazione, questa dovrà avvenire unicamente attraverso l’ufficio estero federale, entro la scadenza prevista dal modulo di iscrizione e non sarà accettata l’iscrizione direttamente all’organizzatore.

33.1. Designazione rappresentativa nazionale a competizioni a titolo internazionali
La selezione degli atleti che rappresentano la FIDS nei Campionati e Coppe, Europee o del Mondo è determinata dal Consiglio Federale su proposta della Direzione Tecnica Internazionale.
Per poter partecipare come rappresentativa nazionale nelle competizioni a titolo internazionali occorre aver partecipato al Campionato Italiano Assoluto o ad analoga competizione di qualificazione salvo delibera del Consiglio Federale.
La convocazione degli atleti per le rappresentative nazionali viene effettuata dalla Segreteria Generale.
Gli atleti convocati hanno l’obbligo di partecipazione. In caso di impossibilità dovranno tempestivamente informare l’Ufficio Gare circa la propria indisponibilità, corredando la rinuncia con motivazioni ed eventuali certificati medici. Il non ricevimento delle motivazioni di rinuncia ovvero l’inadeguatezza delle stesse a parere del Consiglio Federale, può essere motivo di revoca della qualifica “Atleta Azzurro”.
Gli atleti designati a rappresentare l’Italia alle competizioni internazionali, al momento di accettazione della convocazione, devono inviare all’Ufficio Gare FIDS il certificato di idoneità all’attività agonistica valido al momento della designazione.
Gli atleti designati dovranno inoltre rispettare il Regolamento degli Atleti Azzurri.

35. REGOLAMENTI INTERNAZIONALI
Gli atleti intenzionati a partecipare a competizioni internazionali devono conoscere le norme sportive internazionali nella lingua ufficiale delle federazioni internazionali riconosciute dalla FIDS, al fine di verificare eventuali difformità con il regolamento tecnico nazionale (ad esempio, categorie, fuori quota, durata brani musicali, etc…).