Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
NUOVO NUMERO DI TELEFONO FEDERALE +39 06 3609331
images/medium/Podio_Cortesia_Olimpiadi_2018.jpg
La Federazione

Ora è ufficiale: la Breakdance a Parigi 2024. Barbone: “Successo che premia il movimento”

Era nell’aria, ma adesso è ufficiale: la breaking sarà alle Olimpiadi di Parigi 2024. La decisione è stata resa nota dal Board del CIO che ha accettato la proposta del Comitato organizzatore parigino di inserire la breaking fra le nuove discipline olimpiche.

«È una notizia magnifica che ci rende orgogliosi sia per il lavoro svolto in questi anni come FIDS sia perché - ha dichiarato il presidente della FIDS Michele Barbone - per la prima volta nella nostra storia entriamo a far parte della grande e prestigiosa famiglia sportiva delle discipline olimpiche maggiori del CIO.  Questo successo sportivo ripaga noi tutti per gli sforzi profusi e per la grande autorevolezza che il nostro movimento sportivo ha sempre dimostrato e rappresentato in ambito nazionale e nei consessi internazionali risultando un interlocutore serio e credibile a tutti i livelli. Sono davvero fiero e orgoglioso, grazie a tutti».

Il percorso di avvicinamento della breaking a Parigi 2024 ha avuto la sua “prova generale” a Buenos Aires nel 2018 con le Olimpiadi Giovanili dove, per la prima volta in assoluto, una disciplina di danza sportiva ha esordito fra le specialità olimpiche. Per l’Italia e per la FIDS fu subito un successo con l’argento nella mixed team di Alessandra Cortesia.