Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
NUOVO NUMERO DI TELEFONO FEDERALE +39 06 3609331
images/media/k2/items/cache/medium/181bbfa794e218f5cd90439ff3dd1578_L.jpg
Ultim'ora

ASC e FIDS. Una convenzione per la crescita

Il mondo della danza sportiva aumenta la sua offerta formativa, divulgativa, competitiva e sportiva e lo fa grazie alla convezione stipulata fra la FIDS e l’A.S.C (l’Ente di Promozione Sportiva che rappresenta le Attività Sportive Confederate riconosciuta dal Consiglio Nazionale del CONI con deliberazione del 7 giugno 2011).


La convenzione nasce dalla volontà, del presidente della FIDS, Michele Barbone e del presidente dell’A.S.C., Avv. Luca Stevanato, di dare vita ad un vero e proprio “patto associativo” per lo sviluppo della danza sportiva sul piano nazionale, nell’interesse dei praticanti, dell’associazionismo di base e delle comunità locali.


Con la sottoscrizione del protocollo di intesa fra la FIDS e la A.S.C., nel rispetto reciproco delle prerogative regolamentari, sportive e statutarie, è stato fissato il principio secondo cui al centro del progetto deve esserci lo sviluppo, la diffusione, la promozione, lo studio, la conoscenza culturale e la pratica della danza sportiva.


«Con questa convenzione la danza sportiva italiana- ha dichiarato il presidente della FIDS, Michele Barbone, subito dopo la firma - prosegue nel suo percorso sportivo fatto di crescita e sviluppo. Aumentare la diffusione del nostro sport, permettere ad un numero sempre maggiore di persone di poterlo praticare e vivere è il principio che ha mosso e muove ogni giorno il nostro percorso all’interno della Federazione».    


Testo della convenzione