Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
NUOVO NUMERO DI TELEFONO FEDERALE +39 06 3609331
images/medium/coppia_aiuto.jpg
News

Breaking e il sogno Olimpico passando dai Campionati di Categoria

Sarà proprio la disciplina candidata alle Olimpiadi Parigi 2024 a chiudere Domenica 25 la lunghissima manifestazione dei Campionati Italiani di Categoria a Rimini organizzata dalla Federazione  Italiana Danza Sportiva dove andranno in scena le battles, ovvero le battaglie di Break Dance. Le danze accademiche (classica, modern e jazz), artistiche e street (Hip Hop e break dance) sono  in questi giorni protagoniste dei padiglioni di gara, dove le norme di sicurezza sono stringenti. Come sempre è possibile seguire in diretta in streaming le competizioni sul canale Fidschannel.tv, e con contributi video in onda sul canale tv Sky 814 e su Tivusat 54.

A parlare del fenomeno in grande ascesa è Edilio Pagano, Vicepresidente della Federazione Italiana Danza Sportiva (FIDS): “Negli ultimi anni da quando il Comitato Olimpico Internazionale ha aperto uno spiraglio sulla possibilità futura per le discipline della danza sportiva di accedere alle olimpiadi, puntando sulle street, il movimento è cresciuto vertiginosamente, con il contributo della Federazione Italiana Danza Sportiva . Queste danze hanno caratteristiche sportive molto vicine alla ginnastica e ai tuffi. In America ci sono già molti testi tecnici sulla figurazione e sulle evoluzioni tecniche. E’ questo uno dei criteri per entrare alle olimpiadi. La FIDS ha lavorato molto in questi anni per far crescere atleti, maestri e giudici”.

Gli atleti azzurri non saranno presenti a Tokyo, dove si svolgeranno le Olimpiadi dal 23 luglio all’8 agosto, ma ci sono buone speranze perché i migliori possano gareggiare alle Olimpiadi di Parigi nel 2024. E’ questo il grande sogno della FIDS, che sta lavorando proprio per affermare sempre di più la cultura della Danza Sportiva. “In questi anni – conclude Edilio Pagano Vice Presidente FIDS – abbiamo lavorato per affermare la Danza Sportiva anche come arte e cultura. Un movimento che è cresciuto, grazie al buon lavoro di tutti. Dal 2008, quando la FIDS ha messo piede alla fiera di Rimini per creare assieme Sportdance, abbiamo fatto passi da gigante e ora sogniamo le olimpiadi a Parigi”. Le selezioni degli atleti migliori inizieranno ad ottobre. Ma i Campionati italiani in corso a Rimini metteranno in evidenza i ballerini e le ballerine più meritevoli.