Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/media/k2/items/cache/medium/e99cca3cbc010706fcba1d1bd7112857_L.jpg
La Federazione

A Rimini in quattro giorni gli Stati Generali della Danza Sportiva

 

Quattro giorni nel RDS Stadium di Rimini per misurare lo stato dell’arte della Danza Sportiva italiana, per valutare il cammino compiuto in questi ultimi anni, per fissare nuovi traguardi, per tracciare il percorso per raggiungerli.

La FIDS, una volta di più, dimostra di aver voltato pagina e di essere pronta all’ascolto delle istanze di tutti coloro che a pieno titolo fanno parte di uno dei movimenti sportivi non solo più numerosi, ma anche più vivaci e creativi del nostro Paese.

Il presidente federale, Michele Barbone, non ha dubbi sul metodo: “Il confronto leale, corretto e franco è un valore dello sport e noi abbiamo il dovere di rispettarlo all’insegna del fair play. Ho voluto questo appuntamento perché ritengo che ogni buon manager sportivo debba far tesoro delle opinioni e dei suggerimenti di chi fa parte del movimento. Chi riveste incarichi come il mio sa bene di avere il dovere di far crescere l’organizzazione e questo passa attraverso non solo una gestione corretta delle dinamiche e dei processi federali, ma anche la capacità di ascoltare tutti coloro che offrono il loro contributo alla nostra federazione”.

La Federazione, in virtù della complessità e dell’articolazione delle varie discipline, ha deciso di destinare quattro giorni all’approfondimento delle tematiche: due giorni (il 21 e il 22 gennaio prossimi) dedicati alle Danze Artistiche e altri due (il 4 e il 5 febbraio) alle Danze di Coppia.

Identici i due programmi che, nel primo giorno, dopo il saluto delle autorità, si apriranno con gli interventi del Presidente federale e del coordinatore degli Stati Generali. A seguire le relazioni dei referenti delle aree delle “Carte federali” e della “Regolamentazione tecnica”.

Questa parte dei lavori si concluderà a Mezzogiorno, quando si aprirà il dibattito con interventi liberi fino al break (dalle 13 alle 14,30): i lavori poi riprenderanno con altri interventi di chi si sarà iscritto a parlare e si protrarranno fino alle 17.

A questo punto avrà luogo la premiazione degli atleti che si sono distinti in campo internazionale e negli Assoluti 2018.

Il secondo giorno dei lavori darà spazio per altre due ore (dalle 9,30 alle 11,30) agli interventi liberi. Quindi in chiusura l’intervento del Coordinatore degli Stati generali e la relazione di chiusura del Presidente federale.

Potranno accedere agli interventi tutti i tesserati Fids che avranno compilato il modulo di iscrizione e risulteranno in regola con il tesseramento.

Si tratta di un’occasione importante che darà voce a tutti coloro che amano la danza sportiva. Un appuntamento che dimostra concretamente quale sia il processo in atto nella FIDS per garantire una crescita omogenea e democratica dell’intero movimento. Un processo fortemente voluto da Michele Barbone, per il quale “i presidenti federali non sono monarchi, ma dirigenti chiamati a soddisfare i bisogni e la crescita del movimento nel rispetto dei valori olimpici che il CIO ci trasmette attraverso il CONI.

Moduli Iscrizione Stati Generali

Per rendere più agevole la partecipazione agli Stati Generali, la FIDS ha predisposto due moduli scaricabili - uno per la data del 21 gennaio e uno per la data del 4 febbraio - da compilare in ogni loro parte e da presentare il giorno stesso degli eventi.

La presentazione dei moduli permetterà da un lato di registrare il numero dei partecipanti e dall’altro di raccogliere le domande  di intervento su specifici argomenti.

Modulo Iscrizioni 21 gennaio

Modulo Iscrizioni 4 febbraio