Domenica, 03 Dicembre 2017 10:30

Malagò alla festa FIDS: "State crescendo tanto"

È stata una grande festa nella Sala delle Armi del Foro Italico a Roma per i 370 atleti FIDS premiati per i titoli mondiali, europei, assoluti e paralimpici conquistati nel corso del 2016. Ed è stata una grande festa con i vertici del CONI. Un’autentica ovazione, seguita da un lungo applauso, ha, infatti, salutato l’arrivo del presidente del CONI Giovanni Malagò, accompagnato dal vicepresidente vicario Franco Chimenti. Poco dopo sono stati raggiunti dall’amministratore delegato di CONI Servizi, Alberto Miglietta.

La cerimonia di premiazione “Campioni 2016” ha messo, ancora una volta, sotto i riflettori l’ottimo stato di salute di tutto il movimento, come è stato sottolineato dal presidente del CONI Giovanni Malagò.

“È una giornata di festa e ci tenevo moltissimo ad essere qui per un doveroso attestato di stima al vostro mondo: conosco i numeri FIDS - ha esordito Malagò -  ed il lavoro che, mettendo da parte le criticità del passato, sta portando avanti il presidente Barbone, la persona giusta in questo momento storico. Ora bisogna solo remare tutti nella stessa direzione. Il CIO sta seguendo con attenzione tutti i nuovi fenomeni che interessano la società. Credo che la Danza sportiva, con la sua prepotente evoluzione, abbia un grande futuro davanti sostenuta anche dalle tante aziende che vogliono investire nel settore. Spero, in un futuro prossimo, di poter partecipare a premiazioni anche per successi in manifestazioni al massimo livello sportivo”.     

Non ha nascosto i suoi sentimenti il presidente federale, Michele Barbone: “Sono emozionato, nonostante i tanti anni passati nel mondo dello sport italiano davanti ai tanti campioni presenti e saranno anche di più in futuro visti i nostri sforzi e della strategia che da parte nostra assegna il medesimo rango ad ogni disciplina. Già dai campionati assoluti 2018 tutti i campioni avranno perciò lo stesso risalto. Una crescita, quella della nostra federazione, che ha nell’amore per la danza il minimo comune denominatore”.

La Danza Sportiva ha avuto la sua grande festa che ha coinvolto tutte le regioni italiane. Una festa con ritmi incalzanti, ricca di emozioni in una cornice coreografica che appartiene alla grande creatività e alla passione di una federazione in prepotente crescita.

 

Letto 2938 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Dicembre 2017 15:19